Navigazione GPS: smartphone vs navigatore (special guest QI charger)

Senza indugio, partirei con le conclusioni: il navigatore faccia il navigatore, la macchina fotografica le foto, il telefono, le telefonate. La migliore scelta per me è l’uso esclusivo di ogni devices. Per la moto, quindi la soluzione dovrebbe cadere su un navigatore specifico che ha un’attacco e una base dedicati, robusti e soprattutto punti di alimentazione specifici, grandi, ben aderenti per evitare falsi contatti e minimizzare l’usura.

L’efficenza dell’alimentazione è discriminante per scegliere una soluzione o escluderne altre.

Smartphone sempre più completi e versatili, la diffusa presenza di app anche molto sofisticate di navigazione, inducono il motociclista comune ad utlizzarli senza troppi problemi, anche con una certa compiaciuta soddisfazione, salvo poi rendersi conto dei reali limiti, quando l’uso va un pò oltre il giretto della domenica.

Questi i principali limiti dello smartphone in moto utilizzato a mò di navigatore, riassunti in quattro punti. Leggi tutto “Navigazione GPS: smartphone vs navigatore (special guest QI charger)”

[GARMIN] Come si caricano FACILMENTE le mappe gratuite OSM

 

Breve tutorial su come si caricano facilmente/velocemente su Navigatori Garmin, [b]utilizzando il metodo della copia diretta delle mappe dal pc al dispositivo[/b]

Oltre alle mappe originali Garmin è possibile utilizzare la cartografia collaborativa, gratuita e compatibile Open Street Map , dal cui sito è possibile scaricare mappe in vari formati.

osm_logo

Ulteriori mappe mtb e escursionismo (off road) compatibili NAVTEQ/Garmin, su sito openmtbmap.org

E’ anche possibile anche crearsi manualmente le mappe, in modo estremamente facile e personalizzato, attraverso un sito il sito olandese. Per questa possibilità, scriverò un apposito articolo/tutorial.

Leggi tutto “[GARMIN] Come si caricano FACILMENTE le mappe gratuite OSM”

[GARMIN Nuvi 510 – Zumo 220] Procedura manuale uso GPX

Prima di partire,  preparo in genere un gpx per ogni giorno di strada, con pochi punti: l’inizio (ovvero un punto pochi km dopo l’inizio effettivo), alcuni intermedi (1), la fine (ovvero l’albergo, il più probabile, anche se in genere inserisco come ultimi punti,  due o tre possibilità alloggiative (3))
Il gpx si può fare in vari modi, ne parlerò in un nuovo articolo
gpx_route
Preparati e salvati i gpx sul pc, collego il Garmin via usb che viene visto come una sorta di memoria esterna. Prendo i gpx e li copio nella cartella GPX del Garmin. Scollego e provo se i gpx vengono importati correttamente e sopratutto se il Garmin ‘li naviga’, se li può usare, calcolando il percorso come ho già pianificato da pc.

Leggi tutto “[GARMIN Nuvi 510 – Zumo 220] Procedura manuale uso GPX”

[GARMIN BASE SENZA TRACCE] Come utilizzare i waypoint

Questo articolo  è relativo ai GARMIN BASE SENZA TRACCE e descrive una procedura manuale [aggiornato al 10/2018]

Partendo da questo articolo del 2011, riassumo e aggiorno…

Alcuni dispositivi Garmin base o datati come i Garmin Nuvi 200/250/255 e serie simili anche con dimensioni diverse hanno il limite di non poter stabilire tracciati e trasferlirli/leggerli sul GPS
Con questi gps Garmin posso solo trasferire i waypoint e trovarmeli in memoria, ma non posso unirli in un unico tracciato, pronto uso.

nuvi_200

 

Esiste una possibilità manuale: al momento della partenza con satelliti agganciati, puntare all’ultimo punto da toccare e aggiungere a mano, via via in waypoints intermedi a ritroso. Il GPS chiede se sono posti da raggiungere o inserire come punti intermedi e cosi facendo, si stabiliscono tappe intermedie da toccare. Questo sistema di punti intermedi consenti di passare proprio dove vogliamo e non dove il GPS calcola in automatico rispetto al suo calcolo veloce/corto.

Esiste un metodo che prevede invece di preparare la lista dei waypoints a tavolino (sul pc), trasferirli al Garmin


Leggi tutto “[GARMIN BASE SENZA TRACCE] Come utilizzare i waypoint”

Celestron – GPS portatile reTrace Deluxe

 

Comprato per giocare un po…l’ho usato e fa il suo. E’ un logger gps, salva le tracce che possono essere visualizzate, salvate ed esportate gps con il programma apposito. Buono il barometro e l’altimetro, precisa la bussola che ha funzionato subito senza calibrarla

menu in italiano

Funge anche da ‘navigatore’ ovvero impostato un punto lo raggiunge, mostrando la traccia e la posizione

ottimo in fuoristrada selvaggio :kcdhskusm: Resistente all’acqua, usa due batterie AAA che durano ore (lo schermo si spegne dopo x tempo…anche gli steps della traccia possono essere impostati)

Sito ufficiale con manuali e software

Io l’ho acquistato qui
Celestron – GPS portatile reTrace Deluxe

Un’altra pagina con prodotti simili