Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

Ma secondo voi...
#1

....
meglio una Versys 650 o una F650GS Dakar? In questi giorni di quarantena non rimane altro che correre con la mente.
Allora mi sono messo a pensare ad una moto che soddisfacesse le mie condizioni, buona per divertirsi da solo, per qualche weekend in coppia ed economica.
Sono giunto alle due citate, molto diverse ma con molti punti in comune, sono entrambe 650, sono comode e soprattutto sull'usato si prendono a poco! Non disdegnerei qualche uscita su sterrato, ma l'uso principale sarebbe altro. La Versys pur essendo stradale è leggera e stretta, mentre la GS ha tutto in regola, ma paga un motore meno performante e mono.
Insomma pro e contro, voi che dite?
Cita messaggio
#2

Direi il GS, più versatile nonostante il mono!

Inviato dal mio BV6000 utilizzando Tapatalk

" SE DEVO SCEGLIERE TRA LA RETTITUDINE E LA PACE, SCELGO LA RETTITUDINE" 
Cita messaggio
#3

L'unica cosa che mi fa star lontano dal GS è la paura delle eccessive vibrazioni.
Cita messaggio
#4

V85 TT Big Grin

Alberto su Moto Guzzi Stelvio 1200
Cita messaggio
#5

(14-03-2020, 16:42)Ardito Ha scritto:  V85 TT Big Grin

Me la dessero al prezzo di quelle! Quasi ci arriva una Stelvio però....  Rolleyes
Cita messaggio
#6

Beh...qui c'è Ginogini che può dirti del GS

Mi pare palese che il GS ha caratteristiche più 'avventurose' e si comporta comunque bene su strada, un po come la Tenerella 660z
Il Versys è praticamente una stradale ma con caratteristiche più fun che adv...


Se dovessi scegliere tra le due, facendo praticamente strada 90% 10% off (per off si intende uno sterrato ogni tanto...)...rinuncerei all'off per avere maggiore 'prestazioni' su strada del Versys
Cita messaggio
#7

Giuste considerazioni Zorry, quindi 1a1 palla al centro.

E comunque, in una vecchia prova, leggevo che in off la Versys andava meglio del Transalp 700 per via del peso e del suo essere snella. Così si governava meglio nella guida in piedi.
Cita messaggio
#8

Ci credo ci credo. Però ha sempre 17 davanti e cerchi in lega...

Inviato dal mio Sinclair ZX81 1k RAM utilizzando Tapatalk
Cita messaggio
#9

Infatti la mia versatilità della GS era riferita al fatto che ci puoi fare un po' di tutto perché la dotazione di base della moto dà la possibilità di fare viaggetti, specialmente da solo e divertirti in off con il cerchio anteriore da 21' e i cerchi a raggi, purtroppo non tubless, bisogna fare una modifica!
Oh altrimenti ti prendi una Capona!
Ah ah ah

Saluti
Gooblin

" SE DEVO SCEGLIERE TRA LA RETTITUDINE E LA PACE, SCELGO LA RETTITUDINE" 
Cita messaggio
#10

Non apriamo il discorso tubless si o no... Smile
Le moto hanno alcune caratteristiche di base che le collocano automaticamente, da quando sono nate....dagli anni venti ai 50 circa, con una moto uguale alle altre, diciamo turistica la gente andava ovunque senza farsi problemi...da un certo momento in poi, dalle moto tutte abbastanza uguali (perchè la gente le usava per fare cose utili e aveva cose serie da pensare...) si sono fatte alcune modifiche semplici per farle rendere meglio in alcune situazioni, semimanubri e carene per correre, ammortizzatori robusti (neanche lunghi) per il fuoristrada.... Essenzialmente le cose più strane si sono viste negli anni 80..basta vedere i listini dell'epoca e i tantissimi modelli prodotti. Basti pensare ai fuoristrada (enduro che viene paro paro dalal regolarità...) con i mono o i bicilindrici di grossa cilindrata, impensabili un decennio prima...(stimolati dalla Dakar e affini...ma anche richiesti da un pubblico che comprava moto per uso ludico/velleitario...)

Ad ogni modo, tornando alle moto, basta guardarle, si collocano automaticamente partendo da due o tre elementi....gli ibridi fanno cose ibride. Saranno versatili ma sono un compromesso
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)