Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

DOLOMITI NEVOSE ( A MAGGIO )
#1
Rainbow 

Con la mia dolce metà decidiamo di dedicarci un week-end in moto, passione che ci accomuna, tutto per noi, la metà sono le Dolomiti, soprattutto dal versante Bellunese.
 
17/05/2019
Partiamo decisamente sul tardi intorno alle 15,00 non prima di aver lasciato il pargolo in custodia dai nonni (lui estremamente felice). Il viaggio di andata è molto monotono, presa l’ Autostrada a Rosignano e lasciata a Trento sud, tempo buono e praticamente niente traffico.
Arrivati a Trento ci dirigiamo subito al B&B “Le Tre Gemme”, via Marighetto nr. 28 – Trento – (Euro 85,00 con colazione inclusa) dove ci attende la responsabile per darci il benvenuto, la deliziosa e nuovissima camera. All’ interno della struttura ci sono solo 4 camere e una fornitissima cucina, inoltre la signora ci informa ch il B&B ha una convenzione con il bar ristorante pizzeria Casa Groff, via di Madonna Bianca nr. 112 – Trento – dove, dopo esserci cambianti, ci dirigiamo a passo spedito per non arrivare troppo tardi su suggerimento della signora del B&B! Locale molto pulito, semplice con il personale gentile e attento ad ogni esigenza. Ci pendiamo una deliziosa pizza, una abbondante insalatona, acqua, cocacola, un bicchiere di vino, un caffè e due coperti per 25,40 Euro (10% di sconto in convenzione), prezzo decisamente onesto e popolare che non leva niente alla qualità del cibo e al servizio, lo consiglio!!
Dopo cena una breve passeggiata rientrando e per digerire un po', poi a letto in totale relax e tv prima di dormire.
 
18/05/2019
Sveglia con molta calma, carichiamo la moto e poi andiamo a fare colazione al bar ristorante della cena (Casa Groff), inclusa nel prezzo della camera. Da Trento ci dirigiamo verso Cavalese facendo un po' di strade alternative- Da Cavalese, Predazzo e poi verso il P.sso Rolle, inizia a nevicare ma la strada è pulita e libera, si arriva al Passo sotto una nevicata fuori stagione, paesaggio stupendo, peccato per le nuvole basse che oscurano il panorama, niente Pale di San Martino in vista. Nessun turista oltra a noi e tutto chiuso purtroppo. Facciamo le foto di rito e riprendiamo la strada riscendendo verso Predazzo, a metà della discesa imbocchiamo la SP 81 x il P.sso di Valles, continua a nevicare ma si sale bene, al Passo il rifugio è aperto, pausa cappuccino è d’obbligo, facciamo due chiacchiere con il proprietario e poi di nuovo in sella direzione Falcade. Evito di salire sul Passo San Pellegrino, non avremmo la possibilità di ammirare il panorama, proseguo verso valle, ci fermiamo ad Alleghe per la pausa pranzo presso il ristorante “N’Zunaina”, p.le Stadio – Alleghe (BL) – ristorante molto accogliente e l’arredamento caratteristico lo rende anche “ caldo “, personale gentile, menù completo con piatti locali o generici, ci prendiamo 1 antipasto per 2, un primo, un secondo, l’acqua, un bicchiere di vino e 2 gineprini per un totale, compreso i coperti, di 54.40 Euro, ma devo essere sincero che abbiamo mangiato veramente bene e tutti i piatti erano serviti su crosta di Grana deliziosa, inoltre il personale e la cucina sempre disponibile alle nostre richieste e delucidazioni in merito al menù! Dopo un po' di relax risaliamo in moto e percorrendo la SR 203 arriviamo a Caprile (BL) dove abbiamo il nostro albergo “ La Montanina “, Corso Veneto nr. 96 Caprile – Alleghe (BL) (Euro 80,00 colazione e SPA comprese) Camera molto spaziosa con 2 stanze e bagno pulito, ordinato e  molto fornito con tutti gli accessori. Ca cambiamo e usciamo a fare due passi, visto che non piove, per comprare anche dei souvenir. Guardandoci intorno rimaniamo impressionati dalla devastazioni di alberi lasciata dall’uragano del 2018 che si è abbattuto in questa zona! Ricomincia a piovere, rientriamo in albergo e ci buttiamo nella SPA, compresa nel prezzo, per rilassare le nostre stanche membra, un paio d’ore di piacere ci volevano proprio! Dopo la doccia andiamo a cena presso il ristorante pizzeria “San Marco”, Corso Veneto nr. 12 Caprile – Alleghe (BL), il locale è pieno, ma il personale si prodiga x trovarci una sistemazione, nell’attesa ci prendiamo un bell’aperitivo, poco dopo abbiamo il tavolo, il ristorante nonostante il pienone è mantenuto molto pulito, ordinato e il personale gentile e simpatico pronto alle richieste, ci prendiamo una pizza,  1 spinaci al burro, 1 verdure grigliate, acqua, cocacola media, due aperitivi, un dolce, caffè e due coperti x 34,70 Euro, ma anche in questo caso soldi ben spesi, niente da dire sul buon cibo e sulla cortesia del personale e cmq prezzo onesto. Passeggiatina di rientro e a mezzanotte a letto.
 
19/05/2019
Sveglia di buonora, oggi abbiamo un bel po' di km da fare e il meteo non è dei migliori! Pioggia incessante, dopo colazione si parte sulla SP 20 in direzione di Selva di Cadore, sul P.sso Giau nevica incessantemente dalla sera prima, evito di salire e prendo la SP 251 per il P.sso Staulanza, poco traffico, si sale bene nonostante un po' di pioggia, foto di rito al Passo e poi si scende verso Dont, da qui sulla  SP 347 si raggiunge il P.sso Duran, nel cuore delle Dolomiti bellunesi, ma purtroppo le nubi ci coprono il paesaggio, foto di rito al cartello e ci prendiamo qualcosa di caldo al Rifugio (aperto) San Sebastiano dove scambiamo anche 2 parole con il simpatico proprietario. Si risale in sella e giungiamo ad Agordo, centro pulsante della Valle Agordina, pausa per rifocillarsi, ricomincia a piovere con una certa intensità, ripartiamo mantenedoci sulla SP 347 che ci porta al P.sso Forcella Aurina, foto e via, si prosegue ancora verso P.sso Cereda, foto di rito. Si rientra in Trentino, diluvia, passaggio da Fiera di Primiero, si imbocca la SS 50 fino a Feltre, poi la SS 47, sosta ristoratrice a Borgo Val Sugana sotto un vero e proprio diluvio, avrei voluto fare un altro paio di passi ma la giornata non è delle migliori e tiro dritto, l’obbiettivo è rientrare a casa. Arrivo a Trento e mi butto in autostrada in direzione sud, pioggia battente senza tregua fino a Firenze, poi finalmente il tempo migliora e basta pioggia fino a casa dove rientriamo alle 23,30 con il pargolo che si sveglia e ci abbraccia per poi continuare a dormire sereno.
 
Ho scoperto la parte veneta delle Dolomiti con molto piacere, grazie alle indicazioni della Gooblina. Da segnalare la buona cucina, le strade tenute in buone condizioni e l’ospitalità! Avevo fatto il Falzarego qualche anno fa, ma non mi ero fermato a mangiare o a dormire nelle Dolomiti bellunesi delle quali, io e la mia signora, siamo rimasti molto contenti nonostante il meteo avverso!
 
Saluti
Gooblin

" SE DEVO SCEGLIERE TRA LA RETTITUDINE E LA PACE, SCELGO LA RETTITUDINE" 
Cita messaggio
#2

Beh, situazione imprevedibile per maggio, ancor più seconda metà...quando da piccoli eravamo già al mare Smile

Bei posti che conosco in parte solo per alcuni passaggi più a est e ad ovest e attraverso racconti come questo ...tnx!
Cita messaggio
#3

Veramente bei posti che non hanno niente da invidiare ai "cugini" trentini!!!

Inviato dal mio BV6000 utilizzando Tapatalk

" SE DEVO SCEGLIERE TRA LA RETTITUDINE E LA PACE, SCELGO LA RETTITUDINE" 
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)