[2014] Motomaremma

Dopo le sventure dell’Etruria tour 2013, il succesivo tentativo di partecipazione, putroppo  mancato e la ‘meravigliosa’ deviazione sull’Argentario, quest’anno, alcuni mesi prima, pregustavo con scaramazia l’ormai famoso raduno maremmano, organizzato dal mitico CSM Group.

Su una cosa non avevo dubbi: avrei utilizzato Zora, il Suzuki DR650RS!

Per me il Motomaremma 2014 inizia in Umbria, dagli amicio Lucio & family e l’assistenza della gang dell’Officina Buornout di Spello da dove spesso inizio i miei “viaggi”. Qui sostituiamo frizione (una EBC rinforzata dakar enduro, molle dischi e piattelli), revisioniamo la pinza anteriore, eseguiamo un tagliando completo (olio filtro candele) e montiamo le mitiche Michelin T61 Vintage

La moto è perfetta: venerdi mattina alla buon ora riparto da Foligno e con le gomme plasticate da anni di inedia, mi invento un tragitto curvoso tra Umbria e Toscana. Bastardo, Marsciano, Fabro, Radicofani, Monte Amiata, Arcidosso e Cinigiano, dove mi fermo per uno spuntino, su un balconcino con vista poetica e piccoli cinghiali festosi poco più in basso…

Nel pomeriggio raggiungo la maremma e poco prima di Follonica, mi inbatto fortuitamente e con piacere nei TravelBikers gruppo dell’omonimo forum.

Il camping Riva dei Butteri già da venerdi sera si riempie di amici. Lo staff è quello di sempre…e come sempre è un piacere ritrovare tutti, sempre amici anche se non ci si vede per un anno intero.

Sabato mattina ci si ritrova per la partenza del giro enduro soft. il gruppo è nutrito, penso oltre 60 moto.

Il percorso è variegato e seppur non difficile, presenta tratti impegnativi per i neofiti: grosse buche di fango, salite e discese con un po di sconnesso.

Ci si ferma due volte ma l’organizzazione è perfetta e tutto fila liscio.

Dopo il primo impatto per me sempre un po ‘insicuro’, ho modo di apprezzare le nuove sospensioni, molto sostenute, la regolarità del motore, la modularità e finalmente la mancanza di slittamenti della frizione e le nuove gommette tacchettate :)

Dopo la pausa pranzo, rinuncio al prosieguo del giro, non tanto perchè poco più difficile ma per una certa stanchezza cumulata nei giorni precedenti. Si rivela una scelta azzaccata per aver evitato l’imminente temporale e per aver avuto modo di vedere anche la spettacolare pineta e spiaggia di Follonica.

Serata in allegria con mega cena, ricchi premi e cotillon. Partenza domenica abbastanza presto e ancora una volta evitando la pioggia per l’intero percorso fino a casa.

Alla prossima Motomaremmani! Grazie per il bellissimo we!


From [2014] Motomaremma. Posted by MotoDreamer on 4/27/2014 (25 items)

Generated by Facebook Photo Fetcher 2


Lascia un commento