[2013] V° ARROSTICINENTREFFEN a Campo Imperatore

Anche quest’anno non potevo mancare all’appuntamentocon l’ARROSTICINENTREFFEN giunto alla quinta edizione.

Qui il (Report della precedente edizione 2012)

Questa volta l’appuntamento è con l’amico Lucio, compagno di diverse scorribande, due tra tutte l’Elefanten treffen e ancora prima la Tunisia.

L’appuntamento -con diluvio- è in quel di Antrodoco. Io decido di passare per il lago del salto, tra i monti. Un delirio di saliscendi, sterrati, buche…il percorso è però bellissimo ed impervio, assolutamente poco frequentato.

Breve pausa sul lago del Salto

Qualche problema per trovarci…ma alla fine, sulla strada che procede ripida immediatamente dopo Antrodoco, trovo Lucio sotto una tettoia di una casetta.

Sotto una pioggia a tratti, passiamo dentro l’Aquila e la sua desolazione (dentro, dopo il terremoto, non ero mai passato…). E’ uno spettacolo desolante, surreale…

Da Assergi su per i monti, sino a trovare la neve (!!) in alcuni tratti alti, fresca a coprire la strada (e mucchi di quella più vecchia sui bordi).

Da li scendendo sulla piana del famoso ristoro  Mucciante, fonte vetica, con il sole al tramonto dietro, la piana poteva sembra un altopiano peruviano…Uno spettacolo incredibile.

Quasi al limite della notte, approntiamo la tenda (quella del Treffen…con i suoi problemini..ehm…alla zip della chiusura e i tiranti elastici dei paletti…mai riparati…) pronta tra tante tende e tanta gente, tanti motociclisti.

Inizia la serata e la nottata, tra arrosticini, salsicce e birra….e amaro abruzzese. Quest’anno si fa tardi, quando il Mucciante chiude e oltre, al buio, rischiarato dalla luna quasi completa. Il chiarore anche delle stelle è evidente a quest’altezza e immersi tra le montagne. Tutto questo è già abbastanza per provare quest’esperienza.

L’indomani parte con calma, come sempre in questi casi. Si chiudono le tende e i bagagli…. Il gruppo si disgrega.

Noi andiamo a Campo Imperatore, tappa quasi obbligata quando si arriva quassù.

Partiamo abbastanza presto e con il sole ancora relativamente ‘basso’ spuntando tra queste alte cime, dopo aver tentato qualche km in off road, disastroso per me, con la moto che molleggia come una cavalletta, carica dietro e leggerissima davanti. Come sempre però è un grande spettacolo.

La salita per campo Imperatore è bellissima, si ha la sensazione di essere in alto e in solitudine tra le imponenti montagne e il Gran sasso li in alto. Sosta presso il famoso albergo sullo spiazzo principale, davanti all’osservatorio astronomico. Souvenir culinari e Lucio mi convince ad acquistare l’immancabile adesivo del luogo.

Con monta calma decidiamo poi di tornare indietro e scendere attraversando santo Stefano di Sessanio – da vedere- dove tra i vicoli ci fermino a mangiare (da Geppetto), scelta azzeccata per la qualità e il prezzo contenuto…

Il resto è ancora un piccolo viaggetto per bellezza, varietà dei luoghi e distanza, passando da Ovindoli, verso Avezzano e per Lucio, ripercorrendo al strada del ritorno, verso l’Umbria.


Visualizzazione ingrandita della mappa

Con queste moto è sempre un’avventura e il divertimento assicurato. Alla prossima!


“lago del salto per arrivare ad Antrodoco, l’Aquila, Campo Imperatore, Fonte Vetica. Al ritorno, discesa per Santo Stefano di Sessanio, bellissimo”

From Prima e dopo l’Arrosticini Treffen 2013. Posted by MotoDreamer on 7/30/2013 (11 items)

Generated by Facebook Photo Fetcher 2


Lascia un commento